THE MEDELAN – LA NUOVA VITA DI PALAZZO BROGGI

Giardini interni, negozi, uffici, parcheggi e un ristorante panoramico con vista Duomo. Ecco “The Medelan”, il progetto di riqualificazione di Fosun International Limited conferito nel fondo Broggi, gestito da DeA Capital,  a cui GAD ha preso parte.

Era il cuore finanziario di Milano, Piazza Cordusio sede delle Poste, di banche e assicurazioni alle spalle della Borsa. Si tratta di uno dei più importanti edifici storici e di valore archittettonico, costituito da tre palazzi collegati: quello principale è il palazzo del Credito Italiano che risale al 1901, progettato dagli architetti Luigi Broggi e Cesare Nava e che confina lungo via Tommaso Grossi con l’edificio Magazzini Contratti, sempre progettato da Luigi Broggi e risalente ai primi anni del Novecento. Il terzo edificio è l’ala del palazzo progettata da Giovanni Muzio negli anni Sessanta, che completa la struttura di 55mila metri quadrati fra piazza Cordusio, via Grossi, via Santa Margherita, via San Protaso e via Porrone.

Nel 2021 ultimata la riqualificazione dell’ex palazzo del Credito Italiano ad opera di Fosun, si aprirà alla città The Medelan (dal nome dell’insediamento celtico originale del VI secolo a.c.), un complesso arricchito da elementi moderni ed ecosostenibili che ospiterà negozi, uffici e strutture per il tempo libero. I piani dall’interrato al primo (circa 12mila metri quadrati) saranno riservati ai negozi, mentre dal secondo al quinto piano, in circa 20mila metri quadrati, ci saranno i nuovi uffici. Al sesto piano un ristorante glamour con tanto di terrazza panoramica con vista sulla città. Gli spazi rimanenti saranno adibiti a parcheggi, magazzini, giardini interni al palazzo e locali di servizio.

Un investimento di oltre 400 milioni e un impegno che Pietro Clemente, direttore esecutivo asset management di Fosun Hive Italia, definisce “di lungo termine”. Un progetto ambizioso che si completa con una partnership pubblico-privato in via di definizione sotto la guida del Comune di Milano, per rinnovare dal punto di vista urbanistico la piazza e le vie circostanti. Il palazzo si apre “come uno scrigno”, dice Stefano Boninsegna, fondatore di Genius Loci Architettura che firma il progetto, e rivela 55mila mq su 11 piani, grandi altezze, colori chiari e oro come filo conduttore nelle aree pubbliche.

Prevedere e controllare efficacemente i costi e garantire uno sviluppo impeccabile in ogni fase del progetto, queste le basi del lavoro svolto da Gad che attraverso il suo Managing Director Gianpiero Aresi ha definito questo lavoro come “un motivo di orgoglio e riprova della grandissima sintonia con DeA Capital”.

The Medelan restituirà alla città un intero isolato le cui stratificazioni sono la storia stessa di Milano, dai primi insediamenti celtici fino alla storia della finanza e dell’imprenditoria italiana.

A livello architettonico, le facciate esterne dell’edificio rimarranno fedeli a quelle originali, con decorazioni conservate nel tempo: una scelta pensata per esaltare il valore storico del palazzo, quasi a creare un contrasto con la modernità degli interni. L’idea è quella di rendere The Medelan un luogo da vivere 24 ore al giorno, sette giorni su sette: un nuovo punto di riferimento all’avanguardia nel pieno centro storico della città.

Fonti: Repubblica.it, Ansa.it;

Dettagli Progetto: The Medelan – Palazzo Broggi